La norma SA 8000:2001

La sigla SA 8000 (tecnicamente SA 8000:2001; SA sta per Social Accountability) identifica uno standard internazionale di certificazione redatto dal CEPAA (Council of Economical Priorities Accreditation Agency) e volto a certificare alcuni aspetti della gestione aziendale attinenti alla responsabilità sociale d’impresa (CSR – corporate social responsibility, in inglese). Questi sono:

– il rispetto dei diritti umani,
– il rispetto dei diritti dei lavoratori,
– la tutela contro lo sfruttamento dei minori,
– le garanzie di sicurezza e salubrità sul posto di lavoro.

La norma internazionale ha quindi lo scopo di migliorare le condizioni lavorative a livello mondiale e soprattutto permette di definire uno standard verificabile da Enti di Certificazione.

La norma nasce come aggregazione formata dai principi stabiliti da altri documenti internazionali quali:

– Convenzioni ILO (Organizzazione Internazionale del Lavoro);
– Dichiarazione Universale dei Diritti Umani;
– Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia;
– Convenzione delle Nazioni Unite per eliminare tutte le forme di discriminazione contro le donne.

La norma SA8000, rispetto alle tipiche normative ISO con le quali ha in comune la struttura formale, è un riferimento che per sua natura coinvolge tutta l’Azienda. Il suo impatto e la profondità alla quale si spinge, rispetto altre norme “formali”, richiede attenzione e partecipazione da parte della Direzione, del top management, dei Dipendenti, dei Fornitori, dei Fornitori dei fornitori (subfornitori) e non ultimi, i Clienti.

I temi di dettaglio sponsorizzati dalla SA8000 sono tipicamente:

– promuovere la salute e sicurezza dell’ambiente di lavoro, in ottica di integrazione con la OHSAS 18001
– concedere la libertà di associazione e diritto alla contrattazione collettiva
– contrastare il lavoro minorile, il lavoro forzato, le discriminazioni e le pratiche disciplinari non previste dall’art.7 dello Statuto dei Lavoratori
– far rispettare i tempi e l’orario di lavoro e i criteri retributivi.

Fonte: sintesi tratta dalla voce presente su Wikipedia