Sicurezza

Le società del Gruppo la Cascina operano da oltre 35 anni nel settore della ristorazione e delle pulizie ed attualmente gestiscono in Italia circa 1250 impianti produttivi.

Con l’entrata in vigore del D.Lgs 81/08 si è scelto di istituire un unico servizio di prevenzione e protezione compatibilmente a quanto previsto dall’art. 31 comma 8 che recita: “Nei casi di Aziende con più unità produttive nonché nei casi di gruppi di imprese, può essere istituito un unico servizio di prevenzione e protezione. I Datori di lavoro possono rivolgersi a tale struttura per l’istituzione del servizio e per la designazione degli addetti e del responsabile”.

Tale ufficio è presente con le tre sedi operative di Roma, Bari e Milano per esigenze legate al core-business aziendale, distribuito su tutto il territorio nazionale e diviso in tre filiali (nord, centro, sud). Così facendo, da una parte non si è voluto alterare in nessun modo tale organizzazione decentralizzata legata alla produzione e dall’altra si ottiene una maggiore presenza ed un contatto continuo con i lavoratori in modo da gestire più efficacemente le problematiche legate alla sicurezza dei lavoratori e dei luoghi di lavoro.

Le sedi operative pur essendo autonome e perfettamente strutturate (RSPP, ASPP ed ufficio di segreteria), sono coordinate da un unico Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione presso la sede di Roma.

Sin dall’entrata in vigore del Testo Unico sulla sicurezza, i vertici aziendali si sono impegnati a perseguire gli obiettivi di miglioramento continuo della sicurezza e salute dei lavoratori come parte integrante della propria attività e come impegno strategico rispetto alle finalità più generali dell’azienda.

Tale impegno scaturisce dalla certezza che “investire in sicurezza” è un principio morale e fondamentale dei diritti dei lavoratori, in quanto sono considerati i principali artefici del continuo miglioramento e crescita aziendale.

La sicurezza sui luoghi di lavoro, pertanto, non costituisce solo un costo, ma diventa e si trasforma in un vero e proprio investimento, con benefici a breve e medio termine che riesce ad apportare il segno positivo nel bilancio aziendale.

Il servizio di prevenzione e protezione partecipa attivamente fin dalla fase di definizione di nuove commesse, o nella revisione di quelle esistenti, agli aspetti della sicurezza facendo in modo che:

  • tutti i lavoratori siano formati, informati e sensibilizzati per svolgere i loro compiti in sicurezza e per assumere le loro responsabilità in materia di Sicurezza e  Salute del Lavoro;
  • tutta la struttura aziendale (dirigenti, preposti, progettisti, servizi acquisti e manutenzione, lavoratori, ecc.) partecipi, secondo le proprie attribuzioni e competenze, al raggiungimento degli obiettivi di sicurezza assegnati affinché:
  • i luoghi di lavoro, i metodi operativi e gli aspetti organizzativi siano realizzati in modo da salvaguardare la salute dei lavoratori, i beni aziendali, i terzi e la comunità in cui l’azienda opera;
  • l’informazione sui rischi aziendali sia diffusa a tutti i lavoratori; la formazione degli stessi  sia effettuata ed aggiornata con specifico riferimento alla mansione svolta;
  • si faccia fronte con rapidità, efficacia e diligenza a necessità emergenti nel corso delle attività lavorative;
  • siano promosse la cooperazione fra le varie risorse aziendali, la collaborazione con le organizzazioni imprenditoriali e con enti esterni preposti;
  • siano rispettate tutte le leggi e regolamenti vigenti, formulate procedure e ci si attenga agli standard aziendali individuati;
  • siano gestite le proprie attività anche con l’obiettivo di prevenire incidenti, infortuni e malattie professionali.

Da tutto ciò scaturisce il risultato finale della riduzione a zero del numero di infortuni sui luoghi di lavoro.

Come è possibile raggiungere un obiettivo così importante?

Attraverso una prima e fondamentale attività: la valutazione dei rischi effettuata con l’ausilio di validi  strumenti operativi a supporto dell’intera gestione della sicurezza.

Il Gruppo La Cascina, infatti, adotta per la propria gestione della sicurezza il software modo.net per garantire:

  • un’efficace comunicazione tra i soggetti e le figure coinvolte nei diversi processi (RSPP, ASPP, Datori di lavoro, preposti, RLS, …);
  • una corretta e puntuale attività di  pianificazione, registrazione e controllo delle attività formative, sanitarie e di manutenzione delle macchine/attrezzature utilizzate;
  • una gestione avanzata dei rischi e delle misure di prevenzione e protezione da attuare.

Al fine di garantire l’adozione e l’attuazione di un “efficace”  modello organizzativo ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs.  81/08.

Altre attività non meno significative sono l’informazione, la formazione e l’addestramento dei lavoratori, la sorveglianza sanitaria redatta in collaborazione con i medici competenti, le continue ispezioni sui luoghi di lavoro al fine di verificare la piena rispondenza di attrezzature ed impianti agli adempimenti normativi e obblighi in materia di sicurezza a carico del Datore di Lavoro.

La maggior parte delle società del Gruppo è certificata col sistema OHSAS 18001 (Sistema di Gestione della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro) in vista di un adeguamento complessivo alla norma per tutte le realtà del Gruppo.